Studio Palea di Torino entra in Andersen

Studio Palea di Torino entra in Andersen

Andersen, studio internazionale di consulenza fiscale e legale e di advisory finanziaria con oltre 320 sedi nel mondo, ha accolto ufficialmente i soci e il team di Studio Palea dal primo gennaio 2022.

Lo studio di commercialisti torinese – composto da 90 persone fra soci, professionisti, collaboratori e dipendenti – è entrato a far parte di Andersen Italia, che conta adesso oltre 260 persone ed è presente a Milano, Roma, Torino, Venezia e Brescia (oltre alle sedi operative di Monza, Mestre e Verona).

Lo Studio Palea, fondato a Torino nel 1962 dal dottor Roberto Palea e in forma associata dal 1981, è riconosciuto tra le eccellenze in Piemonte nel settore della consulenza tributaria e societaria e dell’M&A ed assiste società e gruppi italiani e internazionali, fondi di investimento e istituzioni, clienti individuali e primarie famiglie di imprenditori.

L’Assemblea dei soci di Andersen e i soci dello Studio Palea hanno approvato all’unanimità, nel mese di dicembre, il progetto di fusione con la consapevolezza di porre le basi per il potenziamento del percorso di crescita che diverrà ancor più proficuo e importante.

Andersen Global ha confermato l’integrazione tra le due realtà, supportando lo sviluppo dello studio italiano.

“Aggregazioni di questo tipo generano sempre grande energia – sottolinea Andrea De Vecchi, CEO di Andersen Italia e co-Regional managing partner Europa di Andersen Global – perché offrono nuove e sfidanti opportunità ai professionisti e un’offerta professionale ai clienti sempre più ampia ed estesa. I soci di Andersen ed io siamo entusiasti di questo accordo a cui siamo giunti con una negoziazione molto fluida che fin dal principio si è basata su un comune sentire e su valori e obiettivi strategici condivisi unanimemente. Studio Palea è un’eccellenza piemontese, uno dei migliori studi italiani e gode della nostra massima stima. Siamo pertanto orgogliosi di avere raggiunto questa integrazione.

Non da ultimo – conclude De Vecchi – un rapporto professionale e di stima ci lega da decenni a molte delle persone che hanno reso possibile questa integrazione: mio padre, Lino De Vecchi, e Roberto Palea hanno lavorato insieme al progetto Synergia Consulting Group all’inizio degli anni 2000; e alcuni dei soci dei due Studi hanno continuato a collaborare fianco a fianco su numerose operazioni in tutti questi anni”.

“Abbiamo condiviso i nostri intenti fin dal primo momento – dichiara Ivan Gasco, uno dei managing partner dello Studio torinese – e c’è grande chimica tra tutti noi. L’idea di partecipare ad uno studio nazionale e internazionale indipendente in grado di offrire servizi professionali integrati di assoluta eccellenza e di avere una «casa comune» era condivisa al nostro interno da tempo e ora con Andersen l’abbiamo finalmente realizzata. Siamo quindi orgogliosi di entrare a far parte della grande famiglia di Andersen e di attuare questo ambizioso progetto con i suoi soci che negli anni si sono fatti interpreti dell’evoluzione della professione, in particolare nei campi dell’internazionalizzazione e dell’innovazione. Questa scelta ci consente di accrescere l’offerta di servizi per i nostri clienti, in particolare in ambito legal e advisory”.

Questa operazione non modifica lo status operativo, la valorizzazione delle carriere e il progetto di sviluppo messi in atto da Andersen: la crescita interna degli ultimi anni, piuttosto, ha reso necessario un consolidamento strutturale dell’organizzazione, di cui questa fusione è parte integrante.