Riforma fiscale, serve un ripensamento completo del sistema

Riforma fiscale, serve un ripensamento completo del sistema

Uno dei temi di attualità in Italia è la tanto attesa riforma del fisco, negli ultimi anni annunciata e puntualmente rimandata a tempi migliori. Sul tema interviene Ezio Stellato fondatore e partner dello Studio Factory Tax, boutique nel settore della consulenza fiscale e tributaria.

“L’esigenza di una riforma fiscale, oggi inserita nelle prime pagine dell’agenza di Governo, richiede di partire prima di tutto dai dati di fatto e da un ripensamento del sistema fiscale nel suo complesso per raggiungere risultati di lungo periodo, ispirati ai principi di equità ed efficienza” – commenta Stellato.

“E’ evidente che il sistema fiscale italiano è fortemente afflittivo nei confronti del ceto medio produttivo, percettore di redditi buoni, ma privo di grandi patrimoni, mentre è estremamente generoso con chi dichiara redditi bassi e sui grandi patrimoni ereditari. È un dato di fatto che non può essere dimenticato. Inoltre, se la volontà del Governo è davvero di riformare il sistema fiscale, sarà impossibile prescindere da una riforma della giustizia tributaria, ad oggi completamente bloccata”.

“Sempre in una logica di ripensamento complessivo del sistema e non legata a interventi occasionali, è impensabile continuare a parlare di rinvio del procedimento di rottamazione, serve piuttosto il ricorso ad una vera e propria traslazione, poiché è quanto mai evidente che lo Stato e gli squilibri di bilancio necessitano di una ripresa del gettito da parte di tutti i contribuenti, inoltre bisogna favorire una riforma del sistema di responsabilità degli stessi funzionari pubblici, che distribuita per gradi possa favorire sia il processo decisionale della pubblica amministrazione, sia alleggerire il lavoro dei Tribunali” – conclude Stellato.  

Ezio Stellato, Fondatore dello Studio Factory Tax