Revoca del concordato di Casinò de la Vallée di Saint Vincent


Bettini Formigaro Pericu ha assistito Valcolor nel reclamo accolto dalla Corte di appello di Torino avverso il concordato preventivo relativo al Casino de la Vallée di Saint Vincent precedentemente omologato dal Tribunale di Aosta.

La Corte di appello ha revocato il concordato e rinviato gli atti al Tribunale di Aosta, che dovrà decidere in merito all’istanza di fallimento.

Il decreto dei giudici torinesi evidenzia l’illegittimità della domanda di concordato preventivo del Casinò di Saint Vincent in quanto viziati da un errata applicazione della normativa sul concordato in bianco, del quale la casinò della Vallée avrebbe illegittimamente abusato, avendo depositato una prima domanda carente dell’ultimo bilancio approvato – e come tale dichiarato inammissibile – e dopo pochi giorni una seconda domanda. Si tratta di un arresto giurisprudenziale importante, tanto sul piano giuridico che degli effetti pratici che produce rispetto a una azienda che costituisce uno dei pilastri del tessuto economico e sociale della regione Valle d’Aosta, occupando oltre 500 dipendenti. La possibilità che venga ora dichiarato il fallimento porterebbe alla chiusura del secondo casinò in Italia dopo quello di Campione.

Bettini Formigaro Pericu ha agito con il founding partner Andrea Bettini, il partner Filippo Pastorini e gli of counsel Corrado Ferriani, Maria Chiara Marchetti e Francesco Cremonte.

Involved fees earner: Maria Chiara Marchetti – Bettini Associati; Andrea Bettini – Bettini Formigaro Pericu; Francesco Cremonte – Bettini Formigaro Pericu; Corrado Ferriani – Bettini Formigaro Pericu; Filippo Pastorini – Bettini Formigaro Pericu;

Law Firms: Bettini Associati; Bettini Formigaro Pericu;

Clients: Valcolor;

Author: Michael Patrini