Nasce lo studio “Parola Angelini” con focus su energia e infrastrutture

Energia, infrastrutture, sostenibilità e digitalizzazione saranno il cuore pulsante di Parola Angelini, nuovo Studio Legale che ha aperto i battenti a Milano.

Alla guida i soci fondatori, gli avvocati Lorenzo Parola e Fabio Giuseppe Angelini, insieme agli Of Counsel Gianluca Grea, Andrea Leonforte, Rosaria Arancio e Mariella Mauriello, oltre ad un team in costante crescita formato già da professionisti provenienti dai più importanti studi e realtà italiani e internazionali.

Una nuova Firm nel panorama legale italiano che si focalizza su settori specialistici che richiedono competenze professionali verticali ed eccellenti e un consolidato track-record di successo su operazioni complesse e market-first, con la transizione ecologica, PNRR e nuove tecnologie come catalizzatori della crescita. L’obiettivo dello Studio sarà quello di accompagnare i diversi volti del tessuto imprenditoriale e gli investitori italiani ed esteri, di oggi e di domani, per essere al fianco della metamorfosi economica e della ripartenza del sistema Paese.

Imprese industriali, grandi fondi del settore infrastrutturale che si affacciano in Italia, attori di primaria importanza del settore pubblico, operatori finanziari tradizionali e fintech saranno solo alcuni degli interlocutori dello Studio che mira ad essere un vero punto di riferimento, valorizzando la thought leadership e le esperienze ventennali delle figure alla sua guida, in un momento di costante trasformazione dello scenario legale, che mira a ripensare i propri modelli per supportare progetti e investimenti del presente e del prossimo futuro.

“La crisi energetica, complice anche il conflitto russo-ucraino, ha portato ogni realtà a rivedere la propria costituzione e a ripensare ai propri paradigmi in chiave di sostenibilità, sicurezza ed economicità, accogliendo la transizione in atto – spiega il Co-fondatore e Managing Partner, Lorenzo Parola – La nostra scelta di lanciare una nuova realtà è legata al bisogno sempre più presente di rispondere ad esigenze e richieste che toccano temi sensibili non solo per oggi, ma anche nel futuro: dalle fonti rinnovabili al ruolo del gas naturale, dall’idrogeno agli accumuli, dalla coltivazione di idrocarburi fino alla vendita di energia ai clienti finali. Da questo punto di vista credo fortemente che l’Italia sia a tutti gli effetti la ‘Silicon Valley’ dell’energia”.

“Le infrastrutture, di qualunque tipo, rappresentano il principale motore di sviluppo nazionale e richiedono un approccio nello stesso tempo globale e locale. – Aggiunge il Co-fondatore e Partner, Fabio Giuseppe Angelini – Gli investimenti e le politiche infrastrutturali dovranno perciò contribuire a rendere il Paese non solo più competitivo e interconnesso, ma anche più resiliente e sicuro. In quest’ottica va la necessità di un servizio di eccellenza a tutti gli interlocutori coinvolti, siano essi pubblici o privati”.

Lorenzo Parola, Co-Fondatore e Managing Partner: Avvocato e Solicitor inglese, dal 2019 è stato Partner e Head of Energy & Infrastructure di Milano dello studio internazionale Herbert Smith Freehills. Precedentemente ha ricoperto ruoli di grande responsabilità in studi internazionali leader di mercato (Allen & Overy, Paul Hastings). Vanta più divent’anni di esperienza nel settore con assistenza a utility, fondi infrastrutturali e oil major nelle più innovative e complesse operazioni di M&A e project finance, sia nazionali, sia cross-border, con particolare focus nei settori della generazione da fonti rinnovabili e convenzionali e dell’oil&gas. Èconosciuto come uno dei maggiori esperti di diritto dell’energia, digitalizzazione energetica e transizione ecologica in Italia e a livello europeo.

Fabio Giuseppe Angelini, Co-Fondatore e Partner: Avvocato amministrativista e docente universitario, nel 2013 ha fondato una law firm in associazione con lo studio del Prof. Avv. Franco Gaetano Scoca, focalizzata sui settori energy, infrastructure, healthcare, entrando poi nel 2020 in Lipani Catricalà & Partners come socio equity e riferimento per la sede di Milano. Autore di diverse pubblicazioni, ha lavorato per grandi organizzazioni in Italia come BonelliErede, Pavia e Ansaldo e Carnelutti. Vanta una carriera ventennale in molteplici ambiti, tra cui il contenzioso amministrativo, con particolare riferimento al settore degli appalti e della regolazione dell’economia, la finanza pubblica, le autorizzazioni e i rapporti concessori, le procedure di affidamento dei contratti pubblici, il partenariato pubblico-privato, le società pubbliche. Professionista affermato anche in attività di consulenza nell’ambito di complesse operazioni di finanza straordinaria.