Massimo Ferrero ottiene i domiciliari dopo la scarcerazione

Massimo Ferrero, imprenditore e presidente dell’U.C. Sampdoria, arrestato alcuni giorni fa a Milano dalla Guardia di Finanza con l’accusa di reati societari e bancarotta, è stato scarcerato.

L’istanza di riesame della ordinanza che ne aveva disposto la custodia cautelare in carcere è stata presentata dal suo avvocato di fiducia, l’avv. Luca Ponti di Udine, che la ha personalmente discussa a Catanzaro, nel corso di un’udienza durata ben tre ore.

Partendo dall’analisi dei ben diciassette faldoni relativi all’inchiesta condotta dalla Procura di Paola, l’avv. Ponti ha dato dimostrazione al Tribunale del Riesame di Catanzaro della insussistenza del pericolo di reiterazione di reati anche collegato al suo passato ruolo formale e sostanziale rispetto a UC Sampdoria Calcio (recentemente dimissionario dalla carica di presidente della UC Sampdoria Calcio), trattandosi – i fatti contestati a Ferrero – di vicende societarie, in vero assai complesse, ma molto lontane nel tempo.

Persuaso dalle ragioni della difesa, il Tribunale nonostante il parere contrario della Procura di Paola – sciolta rapidamente la riserva – ha pertanto applicato i domiciliari a Ferrero.

Involved fees earner: Luca Ponti – Ponti & Partners;

Law Firms: Ponti & Partners;

Clients: Ferrero Massimo;