Il ricorso di Vodafone contro DAZN si deciderà innanzi alla corte inglese

Gli studi Freshfields Bruckhaus Deringer LLP ed Ulissi & Partners hanno assistito con successo DAZN ottenendo un provvedimento favorevole alla piattaforma streaming nella fase di reclamo del procedimento cautelare (ex articolo 700) avviato da Vodafone Italia presso il Tribunale di Torino.

Oggetto del ricorso cautelare (e del successivo reclamo) è la risoluzione del contratto che legava la piattaforma streaming alla compagnia telefonica e la richiesta di Vodafone di ordinare a DAZN di proseguire il contratto fino alla sua naturale scadenza ad agosto 2022.

Già a fine maggio scorso, il Tribunale sezione imprese di Torino si era dichiarato incompetente “per difetto di giurisdizione”. Successivamente Vodafone aveva avviato un reclamo in merito al quale il Tribunale torinese ha confermato “il difetto di giurisdizione”.

In pratica, ha affermato che la clausola per la giurisdizione esclusiva inglese pattuita tra le parti determina la devoluzione in via esclusiva al giudice inglese anche della giurisdizione in materia cautelare.

Per l’assistenza di fronte al Tribunale di Torino, DAZN è stata assistita dal partner Giuseppe Curtò, supportato dalla senior associate Claudia Ampolilla e dall’associate Federico Rampazzo del team Dispute resolution.

DAZN è stata inoltre dall’avvocato Luca Ulissi, fondatore dello studio Ulissi & Partners, esperto del settore telecom e media.

Il team in-house di DAZN era guidato dalla head of legal affairs Ilaria Musco.

Involved fees earner: Claudia Ampolilla – Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Giuseppe Curtò – Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Federico Rampazzo – Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Luca Ulissi – Ulissi & Partners;

Law Firms: Freshfields Bruckhaus Deringer LLP; Ulissi & Partners;

Clients: DAZN;