Bond da 518 milioni e finanziamento da 90 milioni per l’Autostrada A3

Nell’operazione Ashurst ha affiancato Consorzio SIS e la società di progetto SPN e Allen & Overy ha assistito JP Morgan e Santander in qualità di lender della bridge facility e bookrunner.

La società di progetto Salerno Pompei Napoli S.p.A. (SPN), controllata da Consorzio SIS S.c.p.a. (partecipato al 51% da Fininc e al 49% da Sacyr), ha emesso un prestito obbligazionario (c.d. project bond) per un valore di 518 milioni di euro per finanziare gli impegni derivanti dalla concessione relativa all’Autostrada A3 (Napoli-Pompei-Salerno).

I titoli senior secured amortizing sono a tasso fisso con scadenza 2045 e hanno ottenuto un rating “BBB” da Fitch.

Il progetto include investimenti per l’esecuzione di nuove opere ed interventi di manutenzione straordinaria per circa 390 milioni di euro finalizzati alla modernizzazione e alla messa in sicurezza di diverse sezioni dell’Autostrada A3, oltre alla gestione e alla manutenzione della stessa. L’Autostrada A3 si estende per 52km da Napoli a Salerno ed è un’infrastruttura di primaria importanza che mette in collegamento la costa vesuviana e i porti di Napoli e Salerno con il resto della regione.

Gli studi Allen & Overy e Ashurst hanno inoltre assistito, rispettivamente, Banco BPM in qualità di finanziatore e SPN in qualità di prenditore con riferimento al finanziamento dei fabbisogni IVA del progetto per un importo di 90 milioni di euro.

Allen & Overy ha agito con un team di professionisti cross-department e cross-jurisdiction diretto dai partner Craig Byrne e Tim Conduit, e dai counsel Nunzio Bicchieri e Frederic Demeulenaere, insieme alla senior associate Sarah Capella e agli associate Evangeline Schumacher ed Edoardo Brugnoli, oltre al partner Pietro Scarfone e agli associate Marco Mazzola, Fabio Gregoris e Arnaldo Mitola. Il partner Francesco Guelfi con il senior associate Elia Ferdinando Clarizia e l’associate Simona Simone ha curato i profili fiscali.

Ashurst ha agito con un team cross-department e cross-jurisdiction guidato dal partner Umberto Antonelli e che ha incluso per quanto riguarda gli aspetti di capital markets e banking le partner Helen Jones e Anna-Marie Slot, la counsel Natalia Sokolova, i senior associate Nicola Toscano, Sarah Gant ed Eileen Kelly, gli associate Yasmina Tourougou, Paolo Gallarà, Riccardo Rao, Cristiana Montesarchio e Federico Piccione e il trainee Alberto Chiusin. Gli aspetti di diritto amministrativo sono stati curati dalla partner Elena Giuffrè con la senior associate Chiara Familiari e l’associate Gianluca Di Stefano mentre i profili di carattere fiscale sono stati curati dal partner Michele Milanese coadiuvato dal trainee Federico Squarcia.

Involved fees earner: Nunzio Bicchieri – Allen & Overy; Edoardo Brugnoli – Allen & Overy; Craig Byrne – Allen & Overy; Sarah Capella – Allen & Overy; Elia Ferdinando Clarizia – Allen & Overy; Tim Conduit – Allen & Overy; Frederic Demeulenaere – Allen & Overy; Fabio Gregoris – Allen & Overy; Francesco Guelfi – Allen & Overy; Marco Mazzola – Allen & Overy; Arnaldo Mitola – Allen & Overy; Pietro Scarfone – Allen & Overy; Evangeline Schumacher – Allen & Overy; Simona Simone – Allen & Overy; Umberto Antonelli – Ashurst; Alberto Chiusin – Ashurst; Gianluca Di Stefano – Ashurst; Chiara Familiari – Ashurst; Paolo Gallarà – Ashurst; Sarah Gant – Ashurst; Elena Giuffrè – Ashurst; Helen Jones – Ashurst; Eileen Kelly – Ashurst; Michele Milanese – Ashurst; Cristiana Montesarchio – Ashurst; Federico Piccione – Ashurst; Riccardo Rao – Ashurst; Anna-Marie Slot – Ashurst; Natalia Sokolova – Ashurst; Federico Squarcia – Ashurst; Nicola Toscano – Ashurst; Yasmina Tourougou – Ashurst;

Law Firms: Allen & Overy; Ashurst;

Clients: Banco BPM S.p.A.; Consorzio SIS S.c.p.a.; JP Morgan; Salerno Pompei Napoli S.p.A.; Santander;