Accordo tra Edison e Michelin Italiana per sostenibilità ambientale dello stabilimento di Cuneo

Nell’operazione studio legale Pavesio e Associati with Negri-Clementi ha assistito Michelin Italiana.

Edison e Michelin Italiana hanno sottoscritto un accordo pluriennale per l’efficientamento energetico, la sostenibilità ambientale e la riduzione del carbon footprint dello stabilimento Michelin di Cuneo, grazie alla realizzazione di impianti per la produzione di energia a basso impatto ambientale ed energia da fonti rinnovabili.

Lo stabilimento di Cuneo è il più grande sito produttivo in Europa occidentale di Michelin, con una capacità produttiva installata di 13 milioni di pneumatici per vetture all’anno.

L’iniziativa, che consentirà di coprire il 97% del fabbisogno energetico dello stabilimento di Cuneo, prevede la realizzazione e l’installazione da parte di Edison di un nuovo impianto di trigenerazione ad alta efficienza in grado di produrre contemporaneamente energia elettrica, vapore e acqua per il riscaldamento e il raffrescamento.

Il contratto, che ha una durata di 15 anni, rappresenta una roadmap per il progressivo contenimento di emissione di CO2, in linea con la politica Michelin di riduzione del 50% delle emissioni al 2030 rispetto al 2010 e di Zero emissioni al 2050.

Per lo studio legale Pavesio e Associati with Negri-Clementi ha agito un team composto dal partner Gabriele Fagnano assistito da Giorgia Davico e con il coordinamento del partner Vittorio Torazzi.

Involved fees earner: Giorgia Davico – Pavesio e Associati with Negri-Clementi; Gabriele Fagnano – Pavesio e Associati with Negri-Clementi; Vittorio Torazzi – Pavesio e Associati with Negri-Clementi;

Law Firms: Pavesio e Associati with Negri-Clementi;

Clients: Michelin Italiana S.p.A.;