Meltalcam Spa trova l’accordo con le banche per la ristrutturazione del debito


Gli studi DLA Piper, Iannaccone, RCCD e Osborne Clarke hanno assisito le parti nella ristrutturazione del debito di Metalcam Spa.

Meltalcam Spa ha siglato un accordo con Unicredit e UBI Banca al fine di normalizzare il proprio livello di indebitamento e rafforzarsi patrimonialmente mediante la conversione in strumenti finanziari partecipativi di crediti di banche e soci.

L’intesa è stata formalmente siglata con l’assemblea straordinaria dello scorso 28marzo, alla presenza del notaio dello studio Marchetti di Milano, che ha dato il via libera all’aumento di capitale per complessivi 59 milioni di euro (che si aggiunge all’aumento di 32 milioni del 2016), di cui 47 sostenuti dagli attuali soci che mantengono invariate le loro quote di partecipazione nella società: il 48% della Metalcam è in capo alla Carlo Tassara spa, holding di partecipazioni che fa riferimento all’imprenditore Romain Zaleski; il 42% è di 3MS Holding, società che fa riferimento alla famiglia Cocchi; mentre il 10% è detenuto da Lavoro spa, la società partecipata da124 dipendenti della stessa società.

La Metalcam di Breno è specializzata nella produzione di prodotti forgiati in acciaio di alta qualità ed ha chiuso il bilancio 2018 con 118 milioni di euro di fatturato a fronte di un Ebitda che si è attestato a 27 milioni di euro con un utile netto di 17,7 milioni.

Lo Studio legale DLA Piper ha assistito le banche Unicredit e UBI nell’operazione con un team coordinato dal partner Nino Lombardo e composto dal partner Ugo Calò, dal lead lawyer Giampiero Priori e dai lawyer Flavia Pertica e Federico Russo.

UniCredit è stata inoltre assistita dallo studio legale Iannaccone con il team guidato dal partner Giuseppe Iannaccone e composto dal partner Daniela Carloni e dalla managing associate Concetta d’Arrigo.

La società è stata assistita dallo studio legale RCCD con il partner Antonio Azzarà.

Carlo Tassara, socio di riferimento di Metalcam, che, unitamente agli altri soci della società, hanno sottoscritto l’accordo anche ai fini della ripatrimonializzazione della società, sono stati assistiti dallo studio Osborne Clarke con un team composto dai partner Filippo Canepa e Alessandro Villa e dalla associate Ludovica Venafro.

Involved fees earner: Ugo Calò – DLA Piper; Antonio Lombardo – DLA Piper; Flavia Pertica – DLA Piper; Giampiero Priori – DLA Piper; Federico Russo – DLA Piper; Daniela Carloni – Iannaccone e associati; Concetta D’Arrigo – Iannaccone e associati; Giuseppe Iannaccone – Iannaccone e associati; Filippo Canepa – Osborne Clarke; Ludovica Venafro – Osborne Clarke; Alessandro Villa – Osborne Clarke; Antonio Azzarà – RCCD;

Law Firms: DLA Piper; Iannaccone e associati; Osborne Clarke; RCCD;

Clients: 3MS Holding S.r.l.; Carlo Tassara S.p.A.; Lavoro S.p.A.; Metalcam S.p.A.; Ubi Banca Gruppo; Unicredit S.p.A.;