White Libra lancia la piattaforma di smart working ‘Digital Work City’


Lo studio WiLegal ha affiancato White Libra nella firma del contratto aziendale integrativo per il lavoro qualificato da parte di Manageritalia e Confcommercio sulla piattaforma Digital Work City.

l contratto prende spunto da quello dei dirigenti del terziario, che queste due parti sviluppano e garantiscono da oltre 70 anni, e fa sua la forte flessibilità normativa e l’innovativo sistema di welfare.

Digital Work City (appena lanciata da White Libra Srl, startup per l’innovazione del lavoro), è una piattaforma di smart working che aggrega domanda e offerta, permette la costituzione di team di lavoro in remoto e gestisce tutti gli aspetti contrattuali e contributivi. E’, inoltre, un luogo d’incontro e collaborazione tra aziende e alte professionalità.

Uno dei principali elementi del contratto aziendale integrativo è che lavoratori e professionisti potranno decidere di utilizzare la piattaforma come un vero e proprio datore di lavoro, oltre che un fornitore di servizi alla persona e un sistema di organizzazione di una community operativa. Così nella Digital Work City convivranno tutte le fattispecie permettendo di fruire di servizi e welfare in modo graduale offrendo anche l’opportunità di passare dalla partita iva ad un contratto di lavoro aziendale integrativo, dove la piattaforma preserva i principi che regolano il rapporto di lavoro subordinato.

I partner di WiLegal Francesca Maria Valle e Giorgio Treglia hanno curato per White Libra l’ideazione e la finalizzazione dell’accordo.

Involved fees earner: Giorgio Treglia – Wi Legal ; Francesca Maria Valle – Wi Legal ;

Law Firms: Wi Legal ;

Clients: White Libra;