Valle Cavarera: Zamparini definitivamente assolto in Cassazione


Grado (Gorizia). Andrea Maurizio Zamparini, assistito dall’avvocato Giovanni Borgna del foro di Trieste, è stato assolto in Cassazione.

La Suprema Corte ha preso atto dell’inesistenza del delitto contestato dalla Procura della Repubblica di Gorizia e dichiarata l’estinzione per prescrizione della parallela contravvenzione.

In secondo grado Zamparini era stato assolto «perchè il fatto non costituisce reato». Il giudice aveva anche riconosciuto la «buona fede» di tutti gli accusati che avevano iniziato i lavori di realizzazione del complesso “Vivere in laguna” a Valle Cavarera, e aveva fatto cadere anche l’obbligo di ripristino inizialmente richiesto.

Nel novembre 2012 il Tribunale di Gorizia ritenne Andrea Zamparini responsabile di aver contravvenuto alle norme ambientali eseguendo lavori nell’area paesaggistica di Valle Cavarera della Laguna di Grado senza le dovute autorizzazioni. Il giudice dichiarò l’inefficacia del permesso di costruzione in sanatoria rilasciato dal Comune di Grado nel febbraio 2009 nonché dei decreti emessi dalla Regione Veneto. Inoltre la sentenza ordinava il ripristino dello stato dei luoghi.

Si trattava di lavori di riporto in quota dell’area mediante l’apporto di inerti (terra e rocce di scavo) all’interno di un’area a vincolo paesaggistico in quanto dichiarato di notevole interesse pubblico, che, secondo la pubblica accusa, sarebbero stati eseguiti senza le necessarie autorizzazioni previste dalla normativa in materia di tutela dell’ambiente e regolata dal decreto legislativo numero 42 del 2004.

Il piano di lottizzazione del complesso “Limonium – Vivere in laguna” prevede insediamenti per attività di wellness, sportive ed edilizie oltre a parcheggi. La superficie interessata da questo progetto sarebbe di 495 mila metri quadrati con una volumetria di 394 mila metri cubi, in località Valle Cavarera a Grado.

Ora la Cassazione ha definitivamente posto fine alla questione e, dopo aver preso atto dell’inesistenza del delitto contestato dalla Procura, ha revocato definitivamente l’ordine di ripristino e dichiarato estinta per prescrizione la contravvenzione superstite.

Involved fees earner: Giovanni Borgna – Borgna Giovanni;

Law Firms: Borgna Giovanni;

Clients: Zamparini Andrea Maurizio;

Author: Massimo Casagrande