STV S.r.l. vince in Cassazione contro l’Agenzia delle entrate

Nel procedimento la società STV S.r.l. è stata rappresentata e difesa dall’Avv.to Vincenzo Taranto.

L’Agenzia delle Entrate e del Territorio propone ricorso per cassazione avverso la sentenza della Commissione tributaria regionale della Sicilia, sez. dist. di Catania, depositata il 26 febbraio 2014, di reiezione dell’appello dalla medesima proposto avverso la sentenza di primo grado che ha accolto i riuniti ricorsi della S.T.V. s.r.l. a socio unico per l’annullamento di un atto di contestazione e di una cartella di pagamento emessi.

Dall’esame della sentenza impugnata si evince che con tali atti impositivi era stata contestata alla società, che si era avvalsa della procedura dell’i.v.a. di gruppo, l’indebita detrazione dell’i.v.a. eseguita da due società controllate, in quanto operata con riferimento ad operazioni ritenute oggettivamente inesistenti. Resiste con controricorso la S.T.V. s.r.l. a socio unico.

La Corte rigetta il ricorso; condanna parte ricorrente alla rifusione delle spese del giudizio di legittimità, che si !liquidano in complessivi euro 10.000,00, oltre rimborso spese forfettarie nella misura del 15%, euro 200,00 per esborsi ed accessori di legge.

Involved fees earner: Vincenzo Taranto – Mulone Taranto Grasso Studio Legale;

Law Firms: Mulone Taranto Grasso Studio Legale;

Clients: STV;

Author: Alejandro Girola