Sostegni BIS: semplificazione e visione per una nuova fiscalità

Sostegni Bis: semplificazione e visione per una nuova fiscalità

Il Decreto Sostegni BIS atteso in Consiglio dei Ministri nei prossimi giorni richiede numerose riflessioni su un nuovo modello di fiscalità alla luce delle nuove sfide che il Paese è tenuto ad affrontare nel post-pandemia.

“Riequilibrio del rapporto tra Fisco e contribuente, semplificazione, riduzione delle imposte. È sul tema della riforma fiscale che il Governo Draghi avrà la possibilità di lasciare il segno” – è il commento di Ezio Stellato, partner e fondatore dello Studio Factory Tax, boutique nel settore della consulenza fiscale e tributaria.

“Abbiamo bisogno di una Pubblica Amministrazione snella, semplice, che risponda alle esigenze dei cittadini e in linea con le richieste di Bruxelles che puntano principalmente alla sostenibilità economica, al rispetto delle riforme e ai contenuti. In questo scenario l’innovazione tecnologica sarà lo strumento per migliorare le prestazioni e i risultati, incrementare l’efficienza e l’efficacia dei processi di contrasto all’evasione”.

Secondo Stellato è necessaria una riforma del fisco di ampio respiro, che possa prevedere un regime premiale, per chi assolve in fase spontanea senza il necessario ricorso a procedure esecutive e aggiunge “Ben venga anche una riduzione della tassazione, ma a questo si deve accompagnare certezza e uniformità di giudizio tanto nel processo civile, quanto in quello tributario. Per rilanciare un nuovo modello di fiscalità serve coraggio, ma soprattutto una visione programmatica di lungo periodo da parte del Legislatore” – conclude Ezio Stellato.