Sirvis Holding vince in Corte d’Appello per la contraffazione del marchio Mycosan

Lo studio GR Legal ha assistito la società olandese Sirvis Holding B.V., ottenendo un’importante vittoria nel procedimento promosso dinanzi alla Corte d’Appello di Genova in relazione alla contraffazione del marchio “Mycosan” da parte della società Ibersan S.r.l.

La società olandese è attiva nel settore della produzione e distribuzione di prodotti farmaceutici per il trattamento e la prevenzione delle infezioni fungine alla pelle e alle unghie, in relazione ai quali utilizza il marchio registrato “Mycosan”.

Nel 2016, Ibersan aveva depositato in Italia una domanda di marchio per il termine “Micosan” in relazione a prodotti affini a quelli rivendicati dal marchio internazionale “Mycosan” di proprietà di Sirvis (integratori alimentari). Quest’ultima, aveva ottenuto la revoca del marchio “Micosan” innanzi all’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM). Tuttavia, nel giudizio promosso da Sirvis presso il Tribunale di Genova era stata rigettata in primo grado la domanda di accertamento della contraffazione.

Sirvis aveva quindi impugnato la sentenza presso la Corte d’Appello di Genova, rilevando in particolare che il giudice di primo grado, pur avendo ritenuto i due segni estremamente somiglianti, avesse escluso l’affinità dei prodotti da essi rivendicati, la quale era stata invece riscontrata dall’UIBM nella propria decisione di annullamento del marchio “Micosan”.

La Corte d’Appello ha riformato la sentenza di primo grado, accertando la contraffazione del segno “Mycosan” da parte di Ibersan, inibendo la commercializzazione dei prodotti recanti il marchio “Micosan” da parte di quest’ultima e rimettendo la causa in istruttoria ai fini della quantificazione del danno subito dall’attrice.

Sul piano giuridico la sentenza si segnala in quanto in punto di motivazione la Corte d’Appello ha affermato che ai fini dell’accertamento dell’affinità tra prodotti rivendicati da marchi simili assume rilievo ogni circostanza che possa indurre il consumatore a ritenere che si tratti di prodotti provenienti dalla stessa fonte produttiva, come il fatto che essi siano destinati a soddisfare lo stesso bisogno o siano tra loro complementari. Nel caso di specie la Corte ha ritenuto che tanto lo smalto per unghie di Sirvis quanto gli integratori di Ibersan tendano a soddisfare la medesima necessità, essendo entrambi diretti a migliorare le condizioni di salute e assumendo quel ruolo di complementarietà che anche secondo la Cassazione conduce ad affermare l’affinità dei prodotti.

Lo studio GR Legal ha fornito assistenza con un team composto dai soci Luca Giove e Andrea Comelli.

Involved fees earner: Andrea Comelli – GR Legal; Luca Giove – GR Legal;

Law Firms: GR Legal;

Clients: Sirvis Holding B.V.;