S.T.U. Makò verso l’omologazione del concordato


Cordenons. Si terrà il prossimo 12 ottobre presso il Tribunale di Pordenone l’udienza di omologazione della procedura di concordato preventivo per S.T.U. Makò.

La società partecipata dal Comune di Cordenons, dall’amministrazione provinciale e dall’Ater di Pordenone, da Atap spa e da Cantoni Itc spa, era nata per sviluppare interventi immobiliari sul territorio e dal 2016 è in liquidazione.

È stato il commissario giudiziale, il dottore commercialista Paolo Pilisi Cimenti, ad esprimere parere favorevole al piano. La proposta depositata all’udienza del 7 luglio scorso presso il Tribunale di Pordenone, con il giudice delegato Lucia Dall’Armellina, ha raggiunto le maggioranze richieste.

Il piano di natura liquidatoria prevede la dismissione degli attivi sociali. Si tratta di un complesso immobiliare presso il Comune di Cordenons, il cui valore concordatario si attesta intorno ai 2 milioni di euro, nel pronto realizzo, e in oltre 4 milioni di euro in ipotesi di vendita frazionata dei vari asset.

L’advisor della procedura è l’avvocato Alessandro Alfano dell’omonimo studio legale in Treviso, mentre i liquidatori della società sono il ragioniere commercialista Mauro Gandini e il consulente fiscale Massimo Zara, quest’ultimo nel ruolo di liquidatore giudiziale.

Involved fees earner: Mauro Gandini – Gandini Maffezzoli Pagani; Massimo Zara – Zara Massimo; Alessandro Alfano – Alfano Alessandro; Paolo Pilisi Cimenti – Pilisi Cimenti Paolo;

Law Firms: Gandini Maffezzoli Pagani; Zara Massimo; Alfano Alessandro; Pilisi Cimenti Paolo;

Clients: S.t.u. Mako Spa In Liquidazione;

Author: Massimo Casagrande