Piano di risanamento per Monteverde di Navigazione e Montegreen

Nell’operazione lo studio Watson Farley & Williams (“WFW”) ha assistito DeA Capital, mentre le società del Gruppo Monteverde sono state assistite dallo studio legale Ndiolex.

DeA Capital Alternative Funds SGR S.p.A. ha sottoscritto un accordo di risanamento ex art. 67, comma terzo, lettera (d) del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267, funzionale a un piano attestato di risanamento delle società armatoriali Monteverde di Navigazione S.p.A. e Montegreen S.r.l., entrambe di Napoli.

Il piano è basato sulla continuità aziendale, con piena operatività della flotta nella sua interezza, che risulta composta da tre navi gemelle da carico secco da 12.200 tonnellate, operanti nelle rotte del Mediterraneo, e con personale prevalentemente italiano.

Il piano approvato non prevede alcuna dismissione navale secondo quanto fanno sapere i protagonisti dell’operazione.

Il team di WFW che ha assistito DeA Capital è stato guidato dall’Avv. Furio Samela, Partner Responsabile del Dipartimento di Shipping, coadiuvato dall’Associate Sergio Napolitano.

Il piano, sotto il profilo industriale e finanziario, è stato redatto con l’ausilio dello studio Coccia, nelle persone di Nicola Coccia e Maurizio Coccia.

Le società del Gruppo Monteverde sono state assistite dallo studio legale Ndiolex nelle persone degli avvocati Antonio Nardone e Gaetano Improta.

Involved fees earner: Gaetano Improta – NDIO Studio Legale; Antonio Nardone – NDIO Studio Legale; Sergio Napolitano – Watson Farley & Williams; Furio Samela – Watson Farley & Williams;

Law Firms: NDIO Studio Legale; Watson Farley & Williams;

Clients: DeA Capital Alternative Funds S.G.R. S.p.A.; Montegreen S.r.l.; Monteverde di Navigazione S.p.A.;

Author: Michael Patrini