Nexi emette due prestiti obbligazionari high yield per 2,1 miliardi

Kirkland & Ellis International LLP e Legance – Avvocati Associati hanno assistito Nexi S.p.A. nell’emissione di due prestiti obbligazionari high yield, senior unsecured non garantiti per un totale di 2,1 miliardi di Euro in linea capitale. Le banche sono state assistite da Latham & Warkins.

L’emissione – connessa ai processi di fusione di Nexi con Nets e SIA – rappresenta il più grande collocamento effettuato dal Gruppo Nexi sul mercato dei capitali, nonché una delle maggiori operazioni high-yield dell’anno sul mercato italiano.

Le obbligazioni sono regolate dalla legge dello Stato di New York e sono state ammesse alle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione “Euro MTF” della Borsa del Lussemburgo.

Il collocamento delle obbligazioni con scadenza 2026 è stato curato da BofA Securities, Credit Suisse, Goldman Sachs International, IMI-Intesa Sanpaolo, Banca Akros S.p.A., Gruppo Banco BPM, Barclays, Citigroup e Deutsche Bank. Il collocamento delle obbligazioni con scadenza 2029 è stato curato da BofA Securities, HSBC, J.P. Morgan, UniCredit Bank, BNP PARIBAS, Mediobanca e Morgan Stanley.

Kirkland & Ellis ha assistito Nexi con un team composto da Matthew Merkle, Evgeny Scirto’ Ostrovskiy, Elio Gaarthuis e Brando Cremona.

Il team multidisciplinare di Legance che ha assistito Nexi, coordinato da Antonio Siciliano e Stefano Bandini, ha compreso Andrea Botti, Marco Gagliardi, Silvia Cecchini, Federico Vitale, Mario Mazzotta, Diego Valenti, Carlotta Giani, Federico Costantino e Marco Cardello per gli aspetti capital markets, M&A e corporate finance, Vito Auricchio e Guendalina Catti de Gasperi per gli aspetti antitrust, Marco Penna, Alessandro Giuseppe e Alberto Mozzi per gli aspetti regolamentari, Francesco Di Bari e Chiara Scala per i profili fiscali.

Le banche sono state assistite da Latham & Warkins con un team coordinato dal partner Jennifer Engelhardt e composto da Yeniva Massaquoi e Kathleen McCullough per gli aspetti U.S. mentre gli aspetti italiani sono stati seguiti da un team composto dai partner Antonio Coletti e Marcello Bragliani e da Guido Bartolomei, Erika Brini Raimondi, Maria Cristina Grechi e Marta Carini.

Involved fees earner: Brando Cremona – Kirkland & Ellis; Elio Gaarthuis – Kirkland & Ellis; Matthew Merkle – Kirkland & Ellis; Evgeny Ostrovskiy – Kirkland & Ellis; Guido Bartolomei – Latham & Watkins; Marcello Bragliani – Latham & Watkins; Erika Brini Raimondi – Latham & Watkins; Marta Carini – Latham & Watkins; Antonio Coletti – Latham & Watkins; Jennifer Engelhardt – Latham & Watkins; Maria Cristina Grechi – Latham & Watkins; Yeniva Massaquoi – Latham & Watkins; Kathleen McCullough – Latham & Watkins; Giuseppe Alessandro – Legance; Vito Auricchio – Legance; Stefano Bandini – Legance; Andrea Botti – Legance; Marco Cardello – Legance; Guendalina Catti De Gasperi – Legance; Silvia Cecchini – Legance; Federico Costantino – Legance; Francesco Di Bari – Legance; Marco Gagliardi – Legance; Carlotta Giani – Legance; Mario Mazzotta – Legance; Alberto Mozzi – Legance; Marco Penna – Legance; Chiara Scala – Legance; Antonio Siciliano – Legance; Diego Valenti – Legance; Federico Vitale – Legance;

Law Firms: Kirkland & Ellis; Latham & Watkins; Legance;

Clients: Banca Akros; Banco BPM S.p.A.; Bank of America Securities; Barclays Bank; BNP Paribas; Citigroup Global Markets Ltd; Credit Suisse; Deutsche Bank; Goldman Sachs International; HSBC; IMI – Intesa SanPaolo; JP Morgan; Mediobanca; Morgan Stanley; Nexi S.p.A.; UniCredit Bank AG;