Microport CRM vince al Consiglio di Stato per la fornitura di pacemakers

Gli studi Molinari Agostinelli e Clarich hanno assistito con successo Microport CRM Srl nel giudizio al Consiglio di Stato.

Il contenzioso aveva ad oggetto l’aggiudicazione della Gara ARIA (centrale di committenza lombarda) per la fornitura di pacemakers di alta fascia per funzionalità cardiaca, per un valore superiore a 8 milioni di euro.

Con sentenza n. 7891/2021, la Sezione III del Consiglio di Stato, in riforma della precedente decisione del TAR Lombardia, ha stabilito che, nell’interpretazione dei criteri preferenziali di attribuzione del punteggio all’offerta tecnica, nel rispetto del criterio di letteralità occorre pur sempre tenere in considerazione le esigenze dell’amministrazione appaltante quale prius logico e funzionale del procedimento di gara.   

L’interesse della pronuncia si segnala in particolare per aver affrontato, nell’interpretazione del criterio di gara afferente alla dotazione di algoritmi di prevenzione e trattamento della patologia cardiaca, il contenuto delle nozioni di algoritmo, in quanto collegata al concetto di automazione laddove applicata a sistemi tecnologici, di intelligenza artificiale e machine learning.

Molinari Agostinelli, con l’avv. Lorenzo Caruccio, e il Prof. Marcello Clarich hanno assistito con successo Microport CRM, con il supporto del team tecnico guidato dall’in house counsel Alice Flacco.

Aria S.p.A. – Azienda Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti è stata rappresentata dall’avvocato Maria Lucia Tamborino.

La società Abbott Medical Italia S.r.l. è stata affiancata nel procedimento dall’avvocato Giorgia Romitelli.

Involved fees earner: Marcello Clarich – Clarich Studio Legale; Giorgia Romitelli – DLA Piper; Lorenzo Caruccio – Molinari Agostinelli;

Law Firms: Clarich Studio Legale; DLA Piper; Molinari Agostinelli;

Clients: Abbott Medical Italia S.p.a.; Aria – Azienda Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti S.p.A. ; Microport CRM S.r.l.;