IPM Srl vince al Tribunale di Bologna in un caso di presunta sottrazione di segreti commerciali

Lo studio GR Legal ha assistito con successo la società IPM Srl innanzi al Tribunale di Bologna ottenendo un’ordinanza nella quale i giudici hanno ritenuto fondate le ragioni della società ricorrente.

Il caso in questione aveva ad oggetto la presunta sottrazione di segreti commerciali della ricorrente, da parte di suoi tre ormai ex dipendenti.

Nello specifico, la ricorrente lamentava l’intervenuta sottrazione di disegni tecnici e progetti relativi ai propri macchinari, in presenza di un fumus, relativo alla condotta illecita, di particolare intensità.

Non solo, infatti, l’analisi del sistema informatico aveva rivelato l’illecita copiatura di progetti e disegni della ricorrente, ma anche era emerso la loro probabile trasmissione ad una società terza, per la realizzazione di macchinari del tutto identici a quelli della ricorrente medesima.

Nel corso dello svolgimento della descrizione è altresì emerso il coinvolgimento di una ulteriore società, con sede in Marocco, presumibilmente utilizzata dagli ex dipendenti per introdurre i macchinari contraffatti nei mercati emergenti dell’Africa centro-settentrionale.

IPM, azienda con sede a Lugo (Ravenna) operante nel settore della progettazione di impianti per il trattamento della plastica, è stata assistita dallo studio GR Legal con un team composto dal cofondatore Luca Giove e dal senior associate Andrea Comelli.

Involved fees earner: Andrea Comelli – GR Legal; Luca Giove – GR Legal;

Law Firms: GR Legal;

Clients: IPM S.r.l.;