INPS, Cassazione si esprime nel merito dell’illegittimità di plurimi contratti

L’avvocato Piergiovanni Alleva ha affiancato il ricorrente nel procedimento in Cassazione contro l’INPS, rappresentato dagli avvocati Giuseppina Giannico, Elisabetta Lanzetta, Cherubina Ciriello e Sebastiano Caruso.

Giampà Giuseppe presentava ricorso avverso la sentenza n. 1257/2015 con cui la Corte d’Appello di Bologna, in riforma della decisione del locale Tribunale, aveva respinto la domanda proposta dal Giampà nei confronti dell’INPS, intesa ad ottenere la declaratoria di illegittimita` di plurimi contratti di somministrazione a temine sottoscritti con varie agenzie, quali aggiudicatarie della gara di appalto indetta dall’INPDAP, l’inquadramento nel livelli B1 del c.c.n.l. enti pubblici e le conseguenti differenze retributive o in subordine il risarcimento del danno.

La Corte ha accolto il secondo e il terzo motivo di ricorso, assorbito il primo. 

Involved fees earner: Piergiovanni Alleva – Alleva Studio legale;

Law Firms: Alleva Studio legale;

Clients: Giampà Giuseppe ; Inps – Istituto Nazionale della Previdenza Sociale;

Author: Sonia Carcano