Il TAR sospende la norma del Comune di Milano sugli edifici abbandonati e degradati

Lo Studio Belvedere Inzaghi & Partners – BIP ha assistito con successo una società di gestione francese dinanzi al T.A.R. per la Lombardia, seconda sezione di Milano.

Il TAR con due ordinanze cautelari (n°296 e n°297) lo scorso 16 marzo ha sospeso l’applicabilità dell’articolo 11 delle norme tecniche di attuazione del piano delle regole del P.G.T. di Milano, che ha introdotto una propria disciplina dedicata agli “edifici abbandonati e degradati”. La sospensione dell’applicabilità della norma si applica a due immobili di proprietà della società di gestione.

Entrambe le ordinanze si inseriscono nel contesto dei giudizi in cui è stata sollevata la questione di legittimità costituzionale dell’art 40-bis della l.r. n. 12/2005, introdotto dalla l.r. n. 18/2019 (contenente le misure di semplificazione e incentivazione per la rigenerazione urbana in Lombardia).

La Società ricorrente C-Quadrat Asset Management France S.a.s. è stata quindi esonerata dall’obbligo di avviare i lavori di recupero o di demolizione dei fabbricati di proprietà individuati come “abbandonati e degradati”, imposta dal citato articolo 11, fino alla data della sentenza definitiva del giudizio.

Lo Studio Belvedere Inzaghi & Partners – BIP ha operato con un team guidato dal co-founding partner Antonio Belvedere, coadiuvato dal partner Matteo Peverati e dall’associate Maurizio Malomo.

Involved fees earner: Antonio Belvedere – Belvedere Inzaghi & Partners (BIP); Maurizio Malomo – Belvedere Inzaghi & Partners (BIP); Matteo Peverati – Belvedere Inzaghi & Partners (BIP);

Law Firms: Belvedere Inzaghi & Partners (BIP);

Clients: C-Quadrat Asset Management France S.a.s.;

Print Friendly, PDF & Email