Il Consiglio di stato conferma la sentenza di primo grado a favore del comune di Padula

General Enterprise s.r.l. è stata rappresentata dagli avvocati Antonio Brancaccio, Alberto La Gloria e Valentina Brancaccio.

Il ricorso n. 8086/2021è stato proposto dalla società General Enterprise s.r.l contro il Comune di Padula e nei confronti della società “Sergema Società Cooperativa Sociale” per la riforma della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Campania, sezione staccata di Salerno (Sezione Seconda), n. 1480 del 17 giugno 2021, che respingeva il ricorso della società.

In primo grado, la società appellante, impresa che gestisce diverse tipologie del servizio di igiene urbana ovvero di raccolta integrata o differenziata dei rifiuti presso 19 Comuni delle Province di Salerno e di Potenza, nonché anche presso altri Comuni al di fuori dei territori della Regione Campania o della Regione Basilicata, ha domandato l’annullamento di alcuni atti, relativi alla procedura di appalto “riservato”, per l’affidamento transitorio del servizio di raccolta porta a porta degli interventi straordinari di pulizia, spazzamento e taglio erba del territorio comunale, della gestione del centro comunale di raccolta, trasporto e conferimento presso impianti autorizzati al recupero/smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati provenienti dalla raccolta differenziata e dei servizi accessori.

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) respinge il ricorso e conferma integralmente la sentenza di primo grado.

Involved fees earner: Valentina Brancaccio – Brancaccio Antonio; Antonio Brancaccio – Brancaccio Antonio; Alberto La Gloria – La Gloria Alberto;

Law Firms: Brancaccio Antonio; La Gloria Alberto;

Clients: General Enterprise s.r.l.;