Giorgio Perroni è Senior Independent Advisor di Deloitte Legal

Giorgio Perroni

Primo importante ingresso in Deloitte Legal in questo 2022, con l’avv. Giorgio Perroni che assume il ruolo di Senior Independent Advisor dello Studio con il fine di integrare i servizi in materia di Diritto Penale dell’Economia e dell’Impresa e Compliance.

Giorgio Perroni porta in Deloitte Legal la propria esperienza trentennale nel Diritto Penale dell’Economia e dell’Impresa. Giorgio Perroni in questo settore ha assunto un ruolo di spicco nelle più note e rilevanti vicende giudiziarie del Paese, maturando una duratura e riconosciuta esperienza nell’assistenza della clientela nazionale ed internazionale, che lo hanno reso uno dei penalisti di riferimento in ambito nazionale. E’, inoltre, consulente e membro di Organismi di Vigilanza ai sensi del D. Lgs. 231/2001, di numerose e primarie imprese e banche, italiane e straniere.

“L’ingresso di Giorgio Perroni nella nostra squadra – commenta l’avv. Carlo Gagliardi, Managing Partner di Deloitte Legal – consente di mettere a frutto una combinazione difficilmente replicabile sul mercato tra l’esperienza maturata nell’assistenza penalistica e le attività di advisory di Deloitte Legal in materia di modelli organizzativi e compliance, ponendo Deloitte Legal quale frontrunner in un settore strategico come il Diritto Penale dell’Economia e dell’Impresa. Sono particolarmente orgoglioso di dare il benvenuto in Deloitte Legal a un professionista di così grande spessore.”

“Sono molto felice di iniziare a collaborare, unitamente al mio studio, con gli amici di Deloitte Legal. Conosco Carlo Gagliardi da anni ed ho sempre apprezzato la sua professionalità e Deloitte Legal è una realtà di assoluta eccellenza. Sono, quindi, convinto che, insieme, risponderemo al meglio alle esigenze del mercato legal, che sempre più spesso richiede sinergie tra professionisti delle diverse aree del Diritto dell’Economia e dell’Impresa al fine di ottenere un servizio di assistenza e consulenza completo e coordinato”, ha dichiarato Giorgio Perroni.