GIM Legal ha partecipato alla consultazione ESMA sul regolamento EU Crowdfunding

GIM Legal ha partecipato alla consultazione ESMA sul regolamento EU Crowdfunding

GIM Legal, società di Avvocati di affari e Dottori Commercialisti specializzata nel settore della consulenza legale e regolamentare, ha partecipato e contribuito alla consultazione pubblica e internazionale indetta dall’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei Mercati (ESMA) in tema di draft technical standards in relazione al regolamento Crowdfunding come previsto dall’European Crowdfunding Service Providers Regulation (ECSPR).

I Technical Standards saranno poi presentati dall’ESMA alla Commissione Europea (EC) per l’adozione prima del 10 novembre 2021.
Per rispondere ai quesiti ESMA, GIM Legal ha predisposto un team multidisciplinare composto dall’avv. Marco Corica, founding partner e responsabile del team Venture Capital, dall’avv. Giulia Aranguena, partner e responsabile del team Fintech, dall’Of Counsel Giovanni Sanna e dale legal trainee Annalaura Pisu e Virginia Nigro.

“Nell’ultimo biennio il Crowdfunding, come testimoniano numerosi studi e report, ha attirato l’interesse di startup, pmi e aziende di tutte le dimensioni in cerca di liquidità e fonti alternative di finanziamento ai canali tradizionali come le banche, e quello degli investitori professionali – e non solo – che intendono utilizzare nuove modalità di investimento basate su sistemi tecnologici ed innovativi” afferma l’avv. Marco Corica, founding partner di GIM Legal.

“Partecipando al processo di definizione degli standard tecnici del Regolamento Europeo Crowdfunding – continua l’avv. Corica, responsabile del team Venture Capital – crediamo di aver offerto un importante contributo legale e regolamentare che aiuterà l’ESMA nella migliore definizione di norme e clausole che garantiranno degli standard di legalità e qualità dei servizi ancora più alti, aumentando il grado di sicurezza ed i presidi per una adeguata compliance a tutela sia degli investitori che dei gestori.”.

“Transazioni, scambi e compravendite in modalità mobile e virtuale crescono ad un ritmo mai visto, oltre il 20% l’anno – afferma l’avv. Giulia Aranguena, partner responsabile del dipartimento Fintech di GIM Legal – e la rivoluzione tecnologica in corso sta aprendo la strada a nuove modalità di investimento, come il Crowdfunding; iniziative come questa Consultazione ESMA sono una grande opportunità per proporre, da esperti della materia, delle soluzioni che garantiscano maggiore legalità, trasparenza e sostenibilità, sia per chi offre il servizio, sia per chi ne usufruisce”.