Generali Global Infrastructure ottiene autorizzazione per due suoi fondi infrastrutturali a operare nel direct lending

Lo Studio Legale Simmons & Simmons ha assistito due fondi infrastrutturali di diritto francese istituiti da Generali Global Infrastructure, nell’ottenimento dell’autorizzazione della Banca d’Italia ad operare nel direct lending.

Generali Global Infrastructure è una boutique francese focalizzata sul debito infrastrutturale e parte della strategia multi-boutique nell’asset management del Gruppo Generali.

Più specificamente, i fondi autorizzati dalla Banca d’Italia intendono sostenere la ripresa delle economie europee dagli impatti negativi del Covid-19 attraverso investimenti sostenibili e resilienti in infrastrutture, anche in Italia, ed offrono un’allocation flessibile tra investimenti in debito ed equity.

L’investimento iniziale del Gruppo Generali è pari a € 290 milioni (€ 145 milioni per ciascun fondo), a fronte di un target di raccolta tra € 400 milioni e € 700 milioni.

Simmons & Simmons ha prestato assistenza con un team composto dal partner Romeo Battigaglia e dalla senior associate Mirella Di Carlo. L’ufficio di Parigi ha altresì assistito nella istituzione dei medesimi fondi, con un team composto dal partner Agnes Rossi, dalla senior associate Stephanie Guers, da Marcela Moraru e da Chloë Nessim.

Involved fees earner: Romeo Battigaglia – Simmons & Simmons; Mirella Di Carlo – Simmons & Simmons; Stéphanie Guers – Simmons & Simmons; Marcela Moraru – Simmons & Simmons; Chloë Nessim – Simmons & Simmons; Agnès Rossi – Simmons & Simmons;

Law Firms: Simmons & Simmons;

Clients: Generali Global Infrastructure;

Author: Andrea Canobbio