Fincontinuo completa una cartolarizzazione di crediti CQS

Nell’operazione, lo studio Jones Day ha assistito Intesa Sanpaolo gli altri investitori istituzionali, mentre Legance – Avvocati Associati ha assistito Fincontinuo Spa, quale originator della cartolarizzazione.

Intesa Sanpaolo ha agito in qualità come arranger e (attraverso la propria piattaforma conduit) anche quale investitore senior, unitamente ad altri investitori istituzionali mezzanine e junior, nella nuova cartolarizzazione di crediti derivanti da prestiti personali assistiti da cessione/delegazione del quinto dello stipendio/della pensione (c.d. “CQS”) erogati da Fincontinuo, per un importo complessivo di 177 milioni di euro.

La cartolarizzazione è stata implementata con l’emissione di tre classi di titoli da parte della società per la cartolarizzazione dei crediti “Smeralda SPV S.r.l.”, ai sensi della legge 130/1999.

Jones Day ha assistito Intesa San Paolo e gli altri investitori istituzionali, con un team guidato dal socio Vinicio Trombetti, affiancato dall’of counsel Carla Calcagnile (per la parte fiscale) e da Giuseppina Pagano ed Edoardo Brugnoli.

Legance – Avvocati Associati ha assistito Fincontinuo Spa, quale originator della cartolarizzazione, con un team guidato dal senior partner Andrea Giannelli e dal senior counsel Roberto Mazzarano, affiancati dal managing associate Matteo Pierotti, nonché dal partner Luca Dal Cerro per gli aspetti fiscali.

Involved fees earner: Edoardo Brugnoli – Jones Day; Carla Calcagnile – Jones Day; Giuseppina Pagano – Jones Day; Vinicio Trombetti – Jones Day; Luca Dal Cerro – Legance; Andrea Giannelli – Legance; Roberto Mazzarano – Legance; Matteo Pierotti – Legance;

Law Firms: Jones Day; Legance;

Clients: Fincontinuo S.p.A.; Intesa Sanpaolo S.p.A.;

Print Friendly, PDF & Email