Beni confiscati alla criminalità organizzata a Valenzano saranno utilizzati a fini sociali


I beni sequestrati al cassiere del clan Parisi-Stramaglia sono stati consegnati ufficialmente al Sindaco di Valenzano, un paese della città metropolitana di Bari in Puglia

In dettaglio, si tratta di 64 terreni agricoli ed a vocazione edificatoria, un appezzamento di terreno recintato, un villino, due appartamenti e tre locali.

Gli appartamenti, una volta ristrutturati, saranno destinati al progetto “Emergenza Casa”, il terreno recintato diventerà deposito per le autoambulanze della CRI ed i locali saranno assegnati ad associazioni e a Onlus.

I 64 terreni sono oggetto di un accordo che verrà firmato a fine giugno tra la facoltà di Agraria dell’Università di Bari, l’Istituto agronomico mediterraneo, la Lega Coop Italiane e Antenna P.O.N. Il progetto riguarda la costituzione e lo sviluppo di cooperative aventi ad oggetto l’agricoltura innovativa.

Il Dott. Fabrizio Colella, Partner dello studio LS LexJus Sinacta, in qualità di Amministratore Giudiziario, ed anche coadiutore dell’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, ha ufficializzato la consegna dei beni confiscati.

Involved fees earner:

Law Firms:

Clients:

Author: Andrea Canobbio.