Banca Valsabbina rileva il 17,5% in FinTech Credit Service

Nell’operazione, Banca Valsabbina è stata assistita per i profili legali dell’operazione dallo studio Alma STA.

Banca Valsabbina ha siglato con la società FinTech Credit Service S.p.A. un accordo di investimento finalizzato all’acquisizione del 17,5% della società.

L’articolata operazione prevede, tra le altre cose, l’acquisto di quote di minoranza sul mercato secondario nonché un successivo aumento di capitale della società destinato allo sviluppo strategico della stessa.

Congiuntamente all’Istituto Bancario bresciano, particolarmente attivo nella finanza strutturata e nel settore FinTech, l’investimento in Credit Service prevede anche il coinvolgimento di Siav S.p.A., società tecnologica padovana, leader in soluzioni di gestione elettronica dei documenti e dei processi digitali, che acquista il 13,1% del capitale sociale della società.

Credit Service, con sede a Venezia, è una società specializzata in servizi di invoice management che nel corso degli anni ha sviluppato la prima piattaforma che integra strumenti di analisi del credito basati su machine learning, con soluzioni di supply chain finance che permettono di finanziare e ottimizzare la gestione delle filiere industriali e commerciali.

Banca Valsabbina è stata assistita per i profili legali dell’operazione dallo studio Alma STA nella persona dei partner Marco Zechini e Luca Benvenuto, nonché dell’associate Sergio Visalli e dal dott. Andrea Palumbo.

Involved fees earner: Luca Benvenuto – Alma STA; Andrea Palumbo – Alma STA; Sergio Visalli – Alma STA; Marco Zechini – Alma STA;

Law Firms: Alma STA;

Clients:

Author: Michael Patrini