Auctus – Matteo Pellegrini, finanziamento da 19 milioni per l’acquisizione del Gruppo PPM Industries

Pedersoli, Bellini Bressi & Associati, Olivo & Partners, Pirola Pennuto Zei & Associati, Advant Nctm, LS Laghi & Partners, Hogan Lovells e Orrick hanno assistito le parti coinvolte nell’operazione.

Auctus Capital Partners, il principale fondo di private equity tedesco, e Matteo Pellegrini attraverso Waterfall S.r.l., hanno perfezionato l’acquisizione della quota di maggioranza di PPM Industries Group, dagli azionisti venditori della famiglia Pellegrini al termine del percorso di cambio generazionale iniziato nel 2019.

PPM produce nastri adesivi per mascheratura, per condotti e per imballaggi sia con prodotti private label sia a marchio proprio Q1 Premium Masking Solutions. L’azienda opera attraverso quattro stabilimenti produttivi, due in Italia, uno nel Regno Unito e uno in India con circa 500 dipendenti.

Il finanziamento unitranche di importo pari a 19 milioni di euro a servizio dell’acquisizione è stato organizzato da Anthilia Capital Partners, in qualità di mandated lead arranger, ed è stato messo a disposizione dai fondi Anthilia BIT III, Anthilia BIT IV e Anthilia Eltif Economia Reale Italia dalla stessa gestiti.

Auctus supporterà Matteo Pellegrini e la società nei suoi futuri piani di crescita, continuando a investire in innovazione e qualità del prodotto.

Matteo Pellegrini è stato assistito dagli studi legali Pedersoli, Bellini Bressi & Associati e Olivo & Partners. Pirola Pennuto Zei & Associati ha agito come advisor per gli aspetti fiscali dell’operazione, con un team guidato dal partner Flaviano Ciarla e dal junior partner Alessandro Benassi, con il supporto del partner Maurizio Bernardi per le tematiche di strutturazione societaria

Auctus è stata affiancata da Advant Nctm come advisor legale e fiscale. Mentre Ppm, Giuseppe, Giacomo e Luca Pellegrini e Antonio Barile sono stati assistiti da LS Laghi & Partners come advisor legale e da Fulvia Astolfi di Hogan Lovells come advisor fiscale.

Orrick, con un team composto dalla partner Marina Balzano, dal senior associate Giulio Asquini e dall’associate Leopoldo Esposito, ha assistito Anthilia Capital Partners nella predisposizione della documentazione finanziaria e negli altri aspetti legali relativi all’operazione.

Involved fees earner: Fulvia Astolfi – Hogan Lovells; Giulio Asquini – Orrick Herrington & Sutcliffe LLP; Marina Balzano – Orrick Herrington & Sutcliffe LLP; Leopoldo Esposito – Orrick Herrington & Sutcliffe LLP; Alessandro Benassi – Pirola Pennuto Zei & Associati; Maurizio Bernardi – Pirola Pennuto Zei & Associati; Flaviano Ciarla – Pirola Pennuto Zei & Associati;

Law Firms: Hogan Lovells; Orrick Herrington & Sutcliffe LLP; Pirola Pennuto Zei & Associati;

Clients: Anthilia sgr; Barile Antonio; Pellegrini Giacomo; Pellegrini Giuseppe; Pellegrini Luca; Pellegrini Matteo; PPM Industries SpA;

Author: Sonia Carcano