ARIA Spa ottiene il riconoscimento della giurisdizione civile ordinaria per le azioni di responsabilità nei confronti degli amministratori

Nel procedimento la società ARIA Spa è stata affiancata con successo dagli studi LegisLAB, LabLaw e CDRA.

Gli studi hanno assistito ARIA S.p.A., la più grande società della regione Lombardia (già Infrastrutture Lombarde S.p.A.) innanzi al Tribunale di Milano – sezione specializzata in materia d’impresa – nella prima fase dell’azione sociale di responsabilità nei confronti dell’ex Direttore Generale Antonio Giulio Rognoni, ottenendo la declaratoria del Tribunale della giurisdizione del giudice ordinario civile per l’azione di responsabilità proposta dalla società in house.

Il provvedimento riveste un rilevante e, forse unico (almeno per quanto consti dai provvedimenti pubblicati), precedente giurisprudenziale nel contesto post introduzione del D. Lgs. 19 agosto 2016, n. 175 (c.d. TUSP).

Le Sezioni Unite della Cassazione, infatti, negli ultimi anni avevano ripetutamente affermato la giurisdizione della Corte dei Conti in azioni sociali di responsabilità esperite da parte di società in house nei confronti dei propri organi di gestione e controllo, nonché dei direttori generali (in un contesto di applicazione dell’art. 2396 c.c).

La difesa di ARIA S.p.A. è riuscita a far accogliere la propria teoria per cui, in estrema sintesi, trattasi di una giurisdizione concorrente, e non esclusiva, a maggior ragione per la ontologica diversità delle azioni che possono proporsi innanzi all’uno o all’altro Organo giurisdizionale.

Con questo precedente viene a mutare l’orientamento di legittimità ad opera del Tribunale di Milano, aprendo le porte alla competenza della giurisdizione civile per tutte le azioni di responsabilità contro il management pubblico nell’interesse della società e del socio pubblico di controllo.

La causa contro l’ex Direttore Generale Rognoni proseguirà davanti al Tribunale di Milano, che dovrà pronunciarsi sulla responsabilità del manager e sul risarcimento richiesto dalla società.

Nel procedimento LegisLAB ha prestato assistenza con il partner Daniele Iorio e gli associate Francesco Ferroni e Francesco Campochiaro.

ARIA Spa è stata inoltre affiancata dall’Avvocato Alessandro Paone, equity partner di LabLaw, e dall’Avvocato Sergio Di Nola, partner dello studio CDRA.

Involved fees earner: Sergio Di Nola – CDRA – Studio Legale Comandè Di Nola Restuccia; Alessandro Paone – LabLaw; Francesco Campochiaro – LegisLAB; Francesco Ferroni – LegisLAB; Daniele Iorio – LegisLAB;

Law Firms: CDRA – Studio Legale Comandè Di Nola Restuccia; LabLaw; LegisLAB;

Clients: Aria – Azienda Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti S.p.A. ;