Antico Forno a Legna Srl ottiene dal Tribunale il decreto di omologa in continuità indiretta

Gli studi Di Capua & Partners, BonelliErede e Jannuzzi&Regi hanno affiancato la società. Advisor finanziario dell’operazione è la società Fingiaco.

Antico Forno a Legna, società che occupa 65 dipendenti a Mortara (PV) con un fatturato di circa 10,5 M di euro nel ramo della produzione di pizze surgelate, ha ottenuto, dal Tribunale di Pavia, il decreto di omologa del concordato preventivo in continuità indiretta.

Lo scorso luglio lo stesso tribunale aveva ammesso il piano di concordato presentato a maggio 2020.

La proposta al ceto creditorio, coordinata per Antico Forno a Legna S.r.l. dal dottore commercialista Raffaele Di Capua, prevede per il ceto chirografo, il pagamento all’incirca del 19,00% del valore nominale del credito entro 15 mesi dall’omologa.

La squadra legale dell’operazione di Restructuring che ha coadiuvato il Dott. Raffaele Di Capua, ha visto protagonisti il Prof. Marco Arato e il Managing Associate avv. Fabio Macrì dello Studio BonelliErede, oltre agli avvocati Elena Jannuzzi e Annalisa Regi dello Studio legale Jannuzzi&Regi.

Advisor finanziario dell’operazione è la società Fingiaco che ha supportato Antico Forno a Legna con il Partner Leopoldo Varasi e il Manager Marco Checco.

Involved fees earner: Marco Arato – BonelliErede; Fabio Macrì – BonelliErede; Raffaele Di Capua – Di Capua & Partners; Elena Jannuzzi – Jannuzzi&Regi; Annalisa Regi – Jannuzzi&Regi;

Law Firms: BonelliErede; Di Capua & Partners; Jannuzzi&Regi;

Clients: Antico Forno a Legna S.r.l.;

Michael Patrini

Author: Michael Patrini

Leave a Reply