York e Stoneweg cedono 49% fondo Pegasus (Kryalos) a coreani per 200 milioni


AMM Prime Management GmbH, Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, Arendt, PRLAW e Di Tanno Associati hanno assistito le parti nella transazione.

York Capital e Stoneweg hanno concluso con successo la operazione di vendita del 49% delle quote del fondo Pegasus gestito da Kryalos SGR a investitori istituzionali coreani rappresentati da JB Asset Management.

Grazie a quest’operazione, del valore commerciale di oltre 200 milioni di euro, gli investitori rappresentati da JBAM acquistano dai due investitori internazionali una quota del fondo Pegasus, proprietario del Quinto Palazzo dell’ENI, immobile negli annali della storia dell’architettura, progetto dello studio Gabetti-Isola, assicurandosi un investimento core-plus a reddito. Il building ospita la funzione Exploration and Production della maggiore energy company italiana.

Kryalos SGR S.p.A., gestore del Fondo di Investimento Alternativo (FIA) immobiliare di tipo chiuso denominato Pegasus, ha preso parte al deal per quanto di propria competenza in riferimento alla cessione del 49% delle quote del fondo da York Capital Management e Stoneweg a JBAM.

JB Asset Management è una società del gruppo finanziario JB, con asset under management per circa 5,4 miliardi di dollari, specializzata in investimenti immobiliari, energetici e infrastrutturali internazionali.

York Capital Management è un fondo di investimento basato a New York e Londra, attivo nella finanza strutturata e negli investimenti con sottostante immobiliare. York ha iniziato a investire in Italia con il team attuale – guidato dal director Federico Oliva (nella foto) – nel 2015 e ha concluso operazioni per circa un miliardo di euro.

Stoneweg è titolare di mandati di finanza strutturata con sottostante immobiliare e servizi di pure advisory per ottimizzazione di portafogli di investimenti in real estate. Stoneweg in Italia ha investito circa 700 milioni di euro in venti acquisizioni, con un team dedicato di 10 persone.

Kryalos ha immobili in gestione per 6,6 miliardi e un team di 70 professionisti; la sgr offre servizi di fund management, asset management, advisory, acquisition e development, ed è partner di leader italiani e internazionali.

La compagine coreana è stata assistita da AMM Prime Management GmbH, dallo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners (Davide Braghini-partner e In Young Shun-associate), dallo studio legale lussemburghese Arendt e dai legali coreani dello studio Shin & Kim, lo studio legale PRLAW (Pietro Rovati-managing partner e Pietro Toniolo-senior associate) ha rappresentato i fondi esteri York e Stoneweg, mentre lo Studio legale e tributario Di Tanno Associati (Emanuele Marrocco-partner e Mirko Lacchini- associate) ha assistito Kryalos SGR.

Involved fees earner: Mirko Lacchini – Di Tanno e Associati; Emanuele Marrocco – Di Tanno e Associati; Davide Braghini – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Pietro Rovati – PR/LAW Studio Legale; Pietro Toniolo – PR/LAW Studio Legale;

Law Firms: Di Tanno e Associati; Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; PR/LAW Studio Legale;

Clients: JB Asset Management (JBAM); Kryalos SGR S.p.A.; Stoneweg SA; York Capital Management Global Advisors, LLC;