Santo Versace investe nella farmaceutica, acquisendo il 20% dei Laboratori Farmaceutici Krymi e Pharmakrymi


Nell’operazione hanno prestato assistenza lo Studio Effevilegal, lo studio Abbadessa Franchina, con Gaetano Franchina, e lo studio Messina, oltre a R&P Legal.

La Laboratori Farmaceutici Krymi S.p.A. e la Pharmakrymi S.p.A., società di riferimento dell’imprenditore Rocco Crimi, hanno siglato un accordo di investimento con il noto imprenditore del mondo del fashion Santo Versace.

L’operazione, ufficializzata poco prima di Natale, è transitata da un aumento di capitale della stessa entità: Pharmakrymi, in particolare, era controllata al 75,86% da Laboratori farmaceutici Krymi spa, al 15,16% da Innexto Sicav Sif e per la parte restante da Maria Ester Marinaro, consorte di Rocco Crimi (che riveste la carica di amministratore delegato); la spa, a sua volta, controlla l’insegna Pulker Farma, cui fanno capo 15 parafarmacie (dodici a Roma, due a Milano e una a Firenze), più una farmacia, sempre nella Capitale.

Lo Studio Effevilegal, con Valentina Adornato, Francesca De Stefano ed Erminio De Santis ha assistito Santo Versace.

Lo studio Abbadessa Franchina, con Gaetano Franchina, e lo studio Messina, con Mauro Messina, hanno assistito Rocco Crimi, rispettivamente, per gli aspetti legali e fiscali.

Lo studio R&P LEGAL, con Giovanni Luppi e Federica Pastorino, ha assistito il Fondo Innexto.

A seguire entrambe le parti per la realizzazione dell’operazione è stato Carmelo Sarcià, coordinatore nazionale Private Advisory di Deutsche Bank Financial Advisors.

Involved fees earner: Gaetano Franchina – Abbadessa; Valentina Adornato – Effevi Legal; Giovanni Luppi – R&P Legal; Federica Pastorino – R&P Legal;

Law Firms: Abbadessa; Effevi Legal; R&P Legal;

Clients: Crimi Rocco; Innexto Sicav Sif; Versace Santo;