Prosit (Quadrivio) acquisisce le storiche cantine Bosco Nestore di Montepulciano d’Abruzzo


Lo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha assistito Prosit Spa nell’acquisto di una quota di maggioranza della Bosco Nestore & C., storica cantina produttrice, tra l’altro, di Montepulciano d’Abruzzo.

Si tratta del primo produttore ad aver esportato il Montepulciano d’Abruzzo, suo vino di riferimento, nel mercato statunitense.

Nestore Bosco è gestita dai fratelli Nestore e Stefania Bosco, ai quali si è ora aggiunto un manager di lunga esperienza come Giancarlo Di Ruscio, che è stato per vent’anni direttore generale della realtà cooperativa abruzzese Tollo.

Prosit, fondata da Sergio Dagnino, Carlo Monari e Pierluigi Calcagnile, manager di lunga esperienza nel settore vitivinicolo, e partecipata da Made in Italy Fund – fondo di private equity del gruppo Quadrivio Pambianco, è una holding operativa di partecipazioni in cantine italiane, a gestione familiare, di posizionamento premium e super-premium.

GOP ha assistito Prosit con un team composto dal partner Federico Dettori, dai senior associate Matteo Canonico e Rodrigo Boccioletti e dall’associate Arianna Paone.

Involved fees earner: Rodrigo Boccioletti – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Matteo Canonico – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Federico Dettori – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Arianna Paone – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners;

Law Firms: Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners;

Clients: Prosit S.p.A.;

Author: Andrea Canobbio