Nanohub lancia il filtro anti-covid


BSVA ha assistito la startup lombarda Nanohub nelle attività connesse alla industrializzazione e commercializzazione dell’innovativo filtro anti COVID.

Nanohub, start-up italiana che si occupa di nanotecnologie, ha da poco progettato un nuovo tipo di filtro anti-coronavirus. Il filtro, applicato su dispositivi di trattamento meccanico dell’aria, permette di distruggere e inattivare le sostanze nocive presenti nell’aria. L’efficacia del filtro è stata testata dall’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico – Ospedale San Raffaele di Milano. I risultati del test – riportati in una relazione del San Raffaele datata 9 Luglio 2020 – evidenziano una inattivazione della carica virale del virus SARS-CoV-2 del 98% in 10 minuti e del 100% entro 30 minuti.

Nanohub ha proceduto al deposito del brevetto del filtro con l’ausilio dell’avvocato Marina Lanfranconi dello studio legale Milalegal che con BSVA ha stretto un accordo di alleanza strategica e operativa. Alessandro Bellofiore di BSVA assiste Nanohub per gli aspetti legal, anche con riferimento allo sviluppo del dispositivo e la sua applicazione in diversi settori, quale ad esempio quello dei trasporti e in ambito scolastico.

Involved fees earner: Alessandro Bellofiore – BSVA; Marina Lanfranconi – Milalegal – Mina Lanfranconi & Associati;

Law Firms: BSVA; Milalegal – Mina Lanfranconi & Associati;

Clients: Nanohub ;