Il gruppo svedese Embracer acquisisce 34BigThings, sviluppatore di giochi indipendenti in Italia


Lo studio legale Baker McKenzie ed EY hanno assistito Embracer Group AB nell’acquisizione del capitale sociale di 34BigThings. I venditori sono stati affiancati dallo studio legale Cagno di Torino.

34BigThings è uno dei maggiori studi di sviluppatori di giochi indipendenti in Italia, con sede a Torino e creatore della serie Redout.

Embracer Group è una società svedese alla quale fanno capo Thq Nordic, Deep Silver, Koch Media e diverse altri attori nel settore dei videogiochi.

L’acquisizione rappresenta un ulteriore passo avanti nell’espansione del portfolio di Embracer Group.

Baker McKenzie ha assistito Embracer Group con un team coordinato dai partner Anna Orlander e Raffaele Giarda e composto dalla counsel Chiara Marinozzi e dall’associate Daniele Pitrolo.

Lo studio legale Cagno di Torino ha assistito i venditori, con un team formato da Edoardo Cagno ed Elisa Lombardo.

Involved fees earner: Raffaele Giarda – Baker McKenzie; Chiara Marinozzi – Baker McKenzie; Anna Orlander – Baker McKenzie; Daniele Pitrolo – Baker McKenzie; Edoardo Cagno – Cagno Studio Lgale; Elisa Lombardo – Cagno Studio Lgale;

Law Firms: Baker McKenzie; Cagno Studio Lgale;

Clients: 34BigThings S.r.l.; Embracer Group;

Author: Andrea Canobbio