Il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci in mostra la prima volta in Arabia Saudita


Chiomenti ha assistito la società NSPRD, specializzata nell’organizzazione e nella produzione di eventi culturali e artistici, nell’operazione di prestito, allestimento e realizzazione della mostra “Leonardo da Vinci: Codex Atlanticus through time and space” curata da Marcello Smarrelli presso il nuovo centro espositivo “King Abdulaziz Center for World Culture” sito in Dhahran, Arabia Saudita della società petrolifera saudita Aramco.

L’esposizione costituisce un evento di straordinaria importanza avendo a oggetto alcuni fogli del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci, per la prima volta in Arabia Saudita, prestati dalla Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, oltre all’installazione “Sun and Moon”, opera site specific realizzata dell’artista e architetto svizzero Philippe Rahm.

La mostra, inaugurata lo scorso 14 marzo, rientra nel festival culturale Sharqiah Season. Il percorso include una timeline di 1400 anni di saggezza – un video wall di 20 metri con oltre 30 schermi – che mostra il percorso teorico che ha caratterizzato l’Età dell’Oro Araba e conduce fino all’Era Moderna, offrendo una panoramica delle grandi conquiste del pensiero scientifico in un settore critico della nostra era: l’energia.

L’organizzazione dell’esibizione ha visto anche la partecipazione dell’Ambasciata d’Italia in Arabia Saudita e del Ministero italiano per i Beni e le attività culturali.

Lo studio legale Chiomenti ha agito con un team multidisciplinare coordinato dal socio Edoardo Andreoli e composto dal senior associate Giulio Vecchi del dipartimento IP, TMT, Data Protection e dall’associate Angela Saltarelli della Business Unit Private Wealth per gli aspetti di diritto dell’arte e per la definizione dei contratti con gli attori coinvolti.

Involved fees earner: Edoardo Andreoli – Chiomenti; Angela Saltarelli – Chiomenti; Giulio Vecchi – Chiomenti;

Law Firms: Chiomenti;

Clients: NSPRD;