Gli yacht di SanLorenzo Spa sbarcano sul segmento STAR di Borsa Italiana


Nell’ambito del processo di quotazione, Musumeci, Altara, Desana e Associati Studio Legale e Latham & Watkins hanno agito rispettivamente in qualità di consulenti legali italiani e consulenti legali internazionali di Sanlorenzo. White & Case ha affiancato le banche coinvolte nell’operazione.

Sanlorenzo S.p.A., player globale nel settore della nautica di lusso, ha concluso con successo il processo di quotazione delle proprie azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana, segmento STAR.

L’ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito di un collocamento istituzionale per un controvalore complessivo che sulla base del prezzo di offerta è pari ad Euro 193,6 milioni (inclusa l’opzione greenshoe). La capitalizzazione di Sanlorenzo al primo giorno di negoziazioni è pari ad Euro 552 milioni comprensivi dell’aumento di capitale di Euro 72 milioni.

Musumeci, Altara, Desana e Associati Studio Legale ha agito con un team guidato da Toti S. Musumeci, name partner dello Studio, e composto da Stefano Altara e Eva R. Desana, name partners, Marco Lazzarin, Vittorio Squarotti, Roberto Castelli ed Elodie M. Musumeci, equity partners, Carlotta Pastore, senior associate, e Leonardo Musumeci, junior associate.

Latham & Watkins ha agito con un team guidato dai partner Antonio Coletti e Ryan Benedict, e composto dagli associate Irene Pistotnik, Guido Bartolomei, Marco Bonasso, Marta Carini e Lorenzo Rovelli.

White & Case ha agito in qualità di consulente legale italiano e internazionale per i Joint Global Coordinator e per i Joint Bookrunner Banca IMI, Bank of America Securities e UniCredit Corporate & Investment Banking, con un team composto dai partner Michael Immordino, Ferigo Foscari e Piero de Mattia, dagli associate Robert Becker, Nicolò Antonio Miglio, Alessia Aiello e Sara Nordin.

Alantra ha agito in qualità di advisor finanziario della società. Lazard ha agito agisce in qualità di advisor finanziario dell’azionista venditore.

Involved fees earner: Guido Bartolomei – Latham & Watkins; Ryan Benedict – Latham & Watkins; Marco Bonasso – Latham & Watkins; Marta Carini – Latham & Watkins; Antonio Coletti – Latham & Watkins; Irene Pistotnik – Latham & Watkins; Lorenzo Rovelli – Latham & Watkins; Stefano Altara – Musumeci, Altara Desana e Associati; Roberto Castelli – Musumeci, Altara Desana e Associati; Eva Desana – Musumeci, Altara Desana e Associati; Marco Lazzarin – Musumeci, Altara Desana e Associati; Toti Musumeci – Musumeci, Altara Desana e Associati; Elodie Musumeci – Musumeci, Altara Desana e Associati; Leonardo Musumeci – Musumeci, Altara Desana e Associati; Carlotta Pastore – Musumeci, Altara Desana e Associati; Vittorio Squarotti – Musumeci, Altara Desana e Associati; Alessia Aiello – White & Case; Robert Becker – White & Case; Piero de Mattia – White & Case; Ferigo Foscari – White & Case; Michael Immordino – White & Case; Nicolò Miglio – White & Case; Sara Nordin – White & Case;

Law Firms: Latham & Watkins; Musumeci, Altara Desana e Associati; White & Case;

Clients: Banca IMI; Bank of America Securities; Sanlorenzo S.p.A.; UniCredit Corporate & Investment Banking;