F2I acquisisce la Porto di Carrara Spa per creare un polo nazionale di porti merci


Cleary Gottlieb, Virtax e Zunarelli hanno assistito F2i nell’acquisizione delle società portuali del gruppo Porto di Carrara Spa, controllato da Vittorio Bogazzi & Figli e oggetto della preventiva scissione della parte immobiliare (rimasta sotto il controllo di VB&F), in cui i principali venditori sono stati assistiti da Lombardi e Associati, Nctm e Dentons.

Il gruppo portuale controlla quattro terminal attivi nella movimentazione di merci varie a Marina di Carrara (tramite Porto di Carrara), Marghera (tramite Transped e Multi Service) e Chioggia (tramite Sorima). Il closing dell’operazione è previsto entro la fine di giugno.

Il gruppo Porto di Carrara è attivo nel business dell’imbarco e sbarco di rinfuse secche, impiantistica e merci varie rappresentando uno dei principali terminalisti portuali italiani.

PDC S.p.A e le sue controllate Multiservice S.r.l e Transped S.r.l operano come poli portuali polispecialistici nonché vere e proprie piattaforme logistiche, come avviene per l’assemblaggio e movimentazione di moduli a favore di Baker Huges General Electric nell’area di Carrara.

Il gruppo ha chiuso il 2018 con circa 59 milioni di euro di ricavi consolidati. F2i, rilevando la quota di maggioranza detenuta dall’armatore e operatore portuale Enrico Bogazzi e quella di minoranza detenuta dalla cooperativa di servizi portuali Ciclat, intende proseguire nel solco operativo segnato dall’azionista di controllo uscente che ha saputo fare di Gruppo PDC uno dei principali poli portuali italiani. L’investimento è stato realizzato attraverso il terzo fondo F2i, assistito da Venice Shipping and Logistics (VSL) in qualità di advisor industriale.

Cleary Gottlieb ha assistito F2i con un team composto da Roberto Bonsignore, Carlo de Vito Piscicelli, Alessandro Gennarino, Gianluca Atzori, Luca Bernini (nella foto), Nicolò Santoro e Mario Casella. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti per F2i dallo studio Virtax con un team composto da Laura Gualtieri, Giovanni Aprile e Niccolò Masotti. Gli aspetti di diritto portuale sono stati seguiti dallo studio Zunarelli.

Lombardi e Associati ha assistito i principali venditori del gruppo portuale Porto di Carrara con un team composto da Giuseppe Lombardi, Carla Mambretti, Daniele Colicchio e Federica Re. Gli aspetti di diritto marittimo portuale sono stati seguiti da Nctm con Alberto Torrazza e Simone Gaggero. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti da Dentons con il partner Giulio Andreani e l’associate Erika Andreani.

Involved fees earner: Gianluca Atzori – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Luca Bernini – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Roberto Bonsignore – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Mario Casella – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Carlo de Vito Piscicelli – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Alessandro Gennarino – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Nicolò Santoro – Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Giulio Andreani – Dentons; Erika Andreani – Dentons; Daniele Colicchio – Lombardi Segni e Associati; Giuseppe Lombardi – Lombardi Segni e Associati; Carla Mambretti – Lombardi Segni e Associati; Federica Re – Lombardi Segni e Associati; Simone Gaggero – NCTM; Alberto Torrazza – NCTM; Giovanni Aprile – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati; Laura Gualtieri – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati; Niccolò Masotti – Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati;

Law Firms: Cleary Gottlieb Steen & Hamilton; Dentons; Lombardi Segni e Associati; NCTM; Tremonti Romagnoli Piccardi e Associati;

Clients: Bogazzi Enrico; Ciclat cooperativa di servizi portuali; F2i;