Exor perfeziona l’acquisizione della maggioranza in GEDI Gruppo Editoriale


Nell’operazione hanno prestato assistenza gli studi Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, Chiomenti, Pedersoli Studio Legale e Trevisan & Associati.

Si è perfezionato il passaggio del pacchetto di Gedi da CIR a Exor. Pedersoli Studio Legale ha assistito EXOR nell’acquisizione della partecipazione di maggioranza in GEDI Gruppo Editoriale S.p.A., primo editore di quotidiani in Italia con La Repubblica, La Stampa e 13 testate locali, editore di periodici (tra cui il settimanale L’Espresso) e leader per audience dell’informazione digitale, nonché uno dei principali gruppi nel settore radiofonico con 3 emittenti nazionali, tra cui Radio Deejay.

Nel dettaglio Giano Holding S.p.A., società interamente posseduta da EXOR, ha perfezionato l’acquisto del 43,78% di GEDI da CIR S.p.A. – Compagnie Industriali Riunite, assistita dallo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners.

Giano Holding ha inoltre acquistato un ulteriore 5,06% del capitale del gruppo editoriale accordo detenuto da Mercurio S.p.A. che fa capo alla famiglia Perrone, assistita da Chiomenti e ha stipulato un accordo con Sia Blu e Giacaranda Caracciolo, assistite dall’Avv. Dario Trevisan, per l’acquisto delle loro partecipazioni in GEDI pari complessivamente al 6,07% del capitale.

Contestualmente sono stati stipulati un accordo di investimento, un patto parasociale e un accordo di put & call tra CIR, EXOR e Giano Holding nonchè un accordo di investimento, un patto parasociale e un accordo di put & call tra Mercurio, EXOR e Giano Holding concernenti l’acquisto da parte di CIR e di Mercurio di una partecipazione in Giano Holding ciascuna rappresentativa, in trasparenza, del 5% del capitale sociale di GEDI.

Pedersoli Studio Legale ha agito con un team multidisciplinare guidato dall’Equity Partner Carlo Re e composto dal Senior Associate Fabrizio Grasso e dall’Associate Alessia Castelli. Gli aspetti capital markets relativi all’OPA sono seguiti anche dall’Equity Partner Marcello Magro con la Partner Marta Sassella e l’Associate Vittoria Deregibus, mentre gli aspetti regolamentari sono stati curati dall’Equity Partner Davide Cacchioli con il Partner Alessandro Bardanzellu.

GOP ha assistito CIR con un team guidato dal partner Antonio Segni e composto dal partner Lidia Caldarola e dall’associate Davide De Franco. I profili capital markets relativi all’OPA sono stati seguiti anche dal partner Andrea Aiello e dall’of counsel Giulia Staderini, mentre i profili regolamentari sono stati seguiti dai partner Francesco Salerno e Piero Fattori.

Chiomenti ha assistito la famiglia Perrone con un team guidato dal partner Italo De Santis e formato dagli associate Matteo Costantino e Francesca Ermice.

Lo studio Trevisan & Associati, al fianco di Giacaranda Caracciolo, ha agito con il managing partner Dario Trevisan.

Involved fees earner: Matteo Costantino – Chiomenti; Italo De Santis – Chiomenti; Francesca Ermice – Chiomenti; Davide De Franco – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Piero Fattori – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Francesco Maria Salerno – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Giulia Staderini – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Alessandro Bardanzellu – Pedersoli Studio Legale; Davide Cacchioli – Pedersoli Studio Legale; Alessia Castelli – Pedersoli Studio Legale; Vittoria Deregibus – Pedersoli Studio Legale; Marcello Magro – Pedersoli Studio Legale; Carlo Re – Pedersoli Studio Legale; Marta Sassella – Pedersoli Studio Legale; Dario Trevisan – Trevisan & Associati;

Law Firms: Chiomenti; Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Pedersoli Studio Legale; Trevisan & Associati;

Clients: CIR – Compagnie Industriali Riunite S.p.A.; Exor; Giacaranda Maria Caracciolo di Melito Falck; Giano Holding S.p.A.; Perrone Carlo Maria; Sia Blu S.p.A.;

Author: Michael Patrini