Exor e la Giovanni Agnelli e C. trasferiscono la sede in Olanda


Exor, la holding di partecipazioni della famiglia Agnelli, e la Giovanni Agnelli e C. Sapaz, cassaforte della famiglia e detentrice del 52,99% della finanziaria, hanno deciso di spostare la propria sede in Olanda.

Il percorso è analogo a quello seguito da FCA, Cnh Industrial e Ferrari negli ultimi anni. Exor, però, sposta in Olanda sia la sede legale sia quella fiscale, mentre mantiene la quotazione esclusivamente a Piazza Affari.

Il progetto di fusione transfrontaliera per incorporazione di Exor in Exor Holding, società olandese interamente controllata da Exor, sarà efficace entro la fine del 2016.

Lo studio legale Pedersoli ha assistito Exor nell’operazione con un team coordinato dall’equity partner Carlo Re, coadiuvato dall’equity Partner Marcello Magro e dagli avvocati Federico Tallia, Giulia Etzi Alcayde e Marco Sala.

Lo studio Maisto & Associati ha fornito assistenza per gli aspetti fiscali dell’operazione con un team guidato dal senior partner Riccardo Michelutti, coadiuvato dagli associate Cesare Silvani e Noemi Bagnoli.

Gli aspetti di diritto olandese sono stati seguiti dallo studio Allen & Overy con un team guidato dal partener Tim Stevens, mentre lo studio

Sulivan & Cromwell ha curato gli aspetti di diritto americano con il partner Scott Miller.

Involved fees earner:

Law Firms:

Clients: