Equita ottiene finanziamento da 30 milioni da Banco BPM e Credit Agricole


Nell’ambito dell’operazione Equita è stata assistita da un team interno di professionisti della divisione Investment Banking, mentre le banche finanziatrici Banco Bpm e Crédit Agricole Italia sono state assistite dallo studio legale Dentons.

Equita, la principale investment bank indipendente italiana, comunica che in data odierna la capogruppo Equita Group S.p.A. (di seguito la “Società” o “Equita” e, insieme alle sue controllate, il “Gruppo Equita”) ha sottoscritto un contratto di finanziamento a medio termine con Banco BPM e Crédit Agricole Italia per massimi Euro 30 milioni.

Il finanziamento, che andrà a supportare i progetti di crescita e di diversificazione del Gruppo Equita, si compone di una linea di credito amortising di massimi Euro 25 milioni con scadenza 30 giugno 2025 da rimborsare in 8 rate semestrali a partire da dicembre 2021, a cui si aggiunge una linea di credito revolving di massimi Euro 5 milioni con scadenza 30 giugno 2023.

Nello specifico, le nuove risorse finanzieranno eventuali operazioni straordinarie volte a supportare la crescita per linee esterne del Gruppo e gli investimenti della Società nelle nuove iniziative di Alternative Asset Management.


Tale finanziamento si aggiunge alle altre linee di credito di cui il Gruppo Equita già dispone e che fanno parte della più ampia strategia di gestione di liquidità del Gruppo.

Banco Bpm e Crédit Agricole Italia sono state assistite dallo studio legale Dentons, con un team composto dal partner Alessandro Fosco Fagotto e dall’associate Silvia Cammalleri.

Involved fees earner: Silvia Cammalleri – Dentons; Alessandro Fosco Fagotto – Dentons;

Law Firms: Dentons;

Clients: Banco BPM S.p.A.; Crédit Agricole Italia;