Edilizia: la partita dei rimborsi IMU vale 5 milioni di euro per le imprese venete

Il dubbio di legittimità sull’applicazione dell’IMU sui beni finiti per il 2012 apre la strada a possibili rimborsi per oltre 200 imprese venete. Ma c’è tempo soltanto fino al 16 giugno.

Vicenza, 6 giugno 2017. Una possibile boccata d’ossigeno da 5 milioni di euro per le imprese di costruzioni venete: è quanto potrebbe generare il rimborso dell’IMU versata nel 2012 sugli edifici invenduti. Il calcolo lo ha fatto Adacta, realtà professionale negli ambiti fiscale, legale e della consulenza di direzione.

“Sulla norma che ha imposto di pagare l’IMU nel 2012 e nel 2013 sui cosiddetti immobili-merce, quelli cioè costruiti a scopo di vendita o locazione, pende un giudizio di legittimità, che potrebbe risolversi a favore dei contribuenti, imponendo il rimborso degli importi versati”, spiega l’avvocato Massimo Altissimo, manager di Adacta specializzato in contenzioso tributario. “Per comprendere l’impatto economico della questione, abbiamo esaminato i bilanci di oltre 4 mila società di capitali presenti in Veneto, da cui emerge che alla fine del 2012 vi erano 211 aziende con immobili-merce a rimanenze finali, per un valore complessivo di oltre 500 milioni di euro, su cui hanno dovuto versare l’IMU”.

Considerato che l’aliquota media dell’IMU è pari circa all’1%, Adacta ha calcolato che i rimborsi potrebbero valere complessivamente oltre 5 milioni di euro (in media 24/25 mila euro per azienda) per il solo 2012, ma il rimborso può essere richiesto anche per il 2013. Cifre importanti, soprattutto se si considera che tra il 2012 e il 2015 le imprese venete hanno perso complessivamente 1 miliardo di euro di fatturato.

“E’ vero che sul punto c’è un contenzioso giudiziario in corso, ma se l’esito dovesse essere favorevole alle imprese, il rimborso andrà soltanto a chi ne avrà fatto domanda entro cinque anni dal pagamento, quindi entro il prossimo 16 giugno, visto che il termine ultimo per il versamento del primo acconto era il 18 giugno 2012”, precisa Altissimo.

2012 2015
Società di costruzioni iscritte alle Camere di commercio in Veneto  7.676  7.676
Società con fatturato superiore a zero

 

 4.094 3.821
Fatturato complessivo del settore

 

€ 4.697.910.000 € 3.718.634.000
Numero di dipendenti

 

17.998 14.681
Società che a fine anno disponevano di “beni finiti”

 

 211  1.116
Valore complessivo dei “beni finiti” per i quali può essere chiesto il rimborso Imu  € 519.340.000  € 1.600.761.000

 

Fonte: elaborazione Adacta su dati Aida-Bureau Van Dijk relativi alle società di capitali con sede in Veneto.