Datamanagement Italia S.p.A vince al Consiglio di Stato


Lo studio legale internazionale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha difeso con successo Datamanagement Italia S.p.A..

Datamanagement Italia S.p.A., in RTI con Demax Depositi e Trasporti S.p.A. e Telecom Italia S.p.A., ha vinto nell’appello proposto da un concorrente nei confronti della sentenza del TAR che aveva respinto il ricorso di quest’ultimo avverso la propria esclusione e la conseguente aggiudicazione in favore del predetto RTI della gara indetta dalla Regione Lazio per il servizio di acquisizione ottica delle immagini e logistica per le ricette farmaceutiche.

Con la sentenza n. 4799/2020, il Consiglio di Stato, nel rigettare l’appello confermando la sentenza del TAR Lazio, ha affrontato diversi rilevanti profili sia in materia di giudizio di anomalia dell’offerta in relazione ai costi del personale impiegato nell’esecuzione dell’appalto sia sui costi della manodopera del gestore uscente ai fini della formazione della base d’asta sia in tema di clausola sociale.

Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners ha rappresentato la Società con un team guidato dai partner Antonio Lirosi, Marco Martinelli e Matteo Padellaro, coadiuvati dall’associate Salvo Restuccia

Involved fees earner: Antonio Lirosi – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Marco Martinelli – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Matteo Padellaro – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Salvo Restuccia – Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners;

Law Firms: Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners;

Clients: Datamanagement Italia S.p.A;

Author: Andrea Canobbio