AGCM approva l’acquisizione del gruppo IVRI da parte di Sicuritalia


Nel procedimento di controllo delle concentrazioni dinanzi all’AGCM, Sicuritalia è stata assistita dallo studio legale Orrick.

Con decisione del 17 luglio, pubblicata il 5 agosto, l’AGCM ha dato il via libera incondizionato all’acquisizione del gruppo IVRI da parte di Sicuritalia. L’operazione ha creato il più grande operatore italiano nel settore della sicurezza, in grado di competere anche al di fuori del nostro paese, con circa 15.000 dipendenti e un fatturato di oltre 600 milioni di Euro.

Nonostante l’operazione abbia coinvolto il primo e il secondo operatore nella maggior parte dei mercati interessati, l’AGCM – accogliendo in toto la definizione geografica dei mercati avanzata da Sicuritalia, così come le altre argomentazioni relative alla grande vivacità concorrenziale del settore – ha concluso che l’operazione non dà luogo alla costituzione o al rafforzamento di una posizione dominante, né a c.d. effetti coordinati, e l’ha quindi autorizzata senza l’imposizione di alcuna condizione al termine della c.d. fase I.

Nel procedimento di controllo delle concentrazioni dinanzi all’AGCM, Sicuritalia è stata assistita da Orrick con un team guidato dal partner Pietro Merlino coadiuvato dalla managing associate Marianna Meriani e da Lucrezia Valieri.

Involved fees earner: Marianna Meriani – Orrick; Pietro Merlino – Orrick; Lucrezia Valieri – Orrick;

Law Firms: Orrick;

Clients: Sicuritalia;